venerdì 11 gennaio 2013

Robertrocksampler vol. 2 - Robert Wyatt, the early Soft Machine and the birth of Canterbury sound again 1^ parte/2^ parte



Difficile scrivere qualcosa su Robert Wyatt e su questa musica senza incorrere in uno dei più temibili caratteri psicologici della Scimmia Cattiva, il Fanatico; anzi in uno dei sottogeneri: il Fanatico molesto dall'occhio inumidito ("queste-cose-non-le-fanno-più, Signor mio").
Vi invito, perciò, ad un solo impegno: ascoltare la prima tripletta dal primo album dei Soft Machine: le due Hope for happiness intercalate da Joy of a toy (ascritte, rispettivamente, a B. Hopper-Ayers-Ratledge e alla sola coppia Ayers-Ratledge), e magnificate dalla voce e dall'interpretazione di Wyatt.
Ho riascoltato il tris pochi giorni fa, dopo qualche anno, e forse più.
Non mi si tolgono dalla mente. Che dire? Impossibile non commuoversi.


Canterburied Sounds (Early Canterbury sounds)

Volume 3

Robert Wyatt on Slow walkin’ talk; Frenetica; Idle chat; 3/4 blues thing in F; Liu-Ba; Tanglewood tails

Volume 4

Robert Wyatt on Some-of-the-time; Ghosts; Dalmore Rode; Johnny B Goode; Cecilian

Soft Machine 

Soft Machine (1968)

Hope for happiness
Joy of a toy
Hope for happiness (reprise)
Why am I so short?
So boot if at all
A certain kind
Save yourself
Priscilla
Lullabye letter
We did it again
Plus belle qu'une poubelle
Why are we sleeping?
Box 25/4 lid

Volume 2 (1969)

Rivmic melodies:

Pataphysical introduction pt. I
A concise British alphabet pt. I
Hibou, anenome and bear
A concise British alphabet pt. II
Hulloder
Dada was here
Thank you Pierrot Lunaire
Have you ever bean green?
Pataphysical introduction pt. II
Out of tunes

Esther's nose job:

As long as he lies perfectly still
Dedicated to you but you weren't listening
Fire engine passing with bells clanging
Pig
Orange skin food
A door opens and closes
10:30 returns to the bedroom


3 commenti:

  1. Quasi superfluo aggiungere qualsiasi commento a questi capolavori assoluti; però la mia preferenza va al lato A del Vol. 2.

    RispondiElimina
  2. In effetti, pure quella se la cava.

    RispondiElimina