domenica 20 dicembre 2015

Piero Ciampi - Andare camminare lavorare e altri discorsi (1975)

Questo non è Piero Ciampi
Il Bomba aveva tuonato: cattiva Germania! Basta le sanzioni alla Russia! Adesso vado là e gliene dico quattro!
Poi si è scoperto, pietosamente, che le sanzioni alla Russia le hanno decise egualmente (gli ambasciatori, manco i Primi Ministri)  e che la cattiva Germania farà quel che le pare, come al solito.
Il messaggio però è passato: adesso vado là e glielo faccio vedere io; insomma la sarcastica canzoncina del Ciampi livornese riadattata ai tempi.

Una regina come te in questa casa?
Ma che succede? Ma siamo tutti pazzi?
Ma io adesso sai che cosa faccio?
Che ore sono? Le 11?
Io fra... guarda... fra 5 ore sono qua,
e c'è una casa con 14 stanze,
te lo faccio vedere chi sono io!

E che sono quei cenci che hai addosso? Ma che...
Ma fammi capire... ma se... ma io...
ma come? tu sei la... sei la mia!
E stiamo in questa stamberga con quei cenci addosso!
Ma io adesso esco, sai che cosa faccio?
Ma io ti porto una pelliccia di leone con l'innesto di una tigre!
Te lo faccio vedere chi sono io!

Senti, tanto però c'è un problema...
Siccome devo uscire me le puoi dare 1.000 lire per il tassì,
di modo che arrivo più in fretta a risolvere
questo problema volgare che abbiamo?
Te lo faccio vedere chi sono io!

Lascia fare a me...
lascia fare a me...
lascia fare a me perchè ti devi fidare!

Ma che cosa ti avevo detto? Una casa?
Ma io sai che cosa faccio?
Io ti compro un sottomarino!
Perchè se qui davanti a casa nostra quelli c'hanno la barca
e rompono le scatole, io ti compro un sottomarino.
Così, sai, li fai ridere tutti questi, hai capito!?

Intanto facciamo una cosa, che fra 5 ore sono qua:
tu metti la pentola sul fuoco,
ci facciamo un bel piatto di spaghetti al burro
mentre aspettiamo il trasloco.
Poi ci ficchiamo a letto e te lo faccio vedere chi sono io!
Ti sganghero!
Te lo faccio vedere chi sono io!

Te lo faccio vedere chi sono io!

Sono un uomo associale, ma sono un uomo che...
Io non ti compero un sottomarino, ti compro un transatlantico!
Basta che tu non scappi!
Stai attenta che se scappi col transatlantico
ti affogo nel ... nell'Oceano Pacifico!
Dai dai coricati che ti sganghero!
Te lo faccio vedere chi sono io!

Avrei voluto, ardentemente, vivere tempi infernali, invece che questi, ve lo assicuro.


Per il download: basta spuntare la casella e cliccare sul simbolo universale del download (下載 in cinese) e il tutto si avvierà automaticamente.

8 commenti:

  1. Più infernali di questi? Sei un ardente temerario Vlad!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tempi infernali sono creativi.
      Ti sembra creativo quel muso da cernia della foto?

      Elimina
  2. Paragonare il cazzone al protagonista della canzone (Ciampi stesso?) mi sembra fargli troppo onore. A me ricorda piuttosto il tizio che dopo averle prese di sana pianta si giustifica "si ma sapessi quante glie ne ho dette".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì però non bisogna sottovalutare Renzi.
      Se è arrivato lì alcune doti dovrà pur averle (come leccare i piedi, come farsi raccomandare et cetera).
      Purtroppo è un buffone. Non lo disprezzo come Monti, ma se mettesse il piede su una saponetta battendo il cranio sul marmo della vasca sarei felice.

      Elimina
  3. Caro Vlad, ora che mi ci fai pensare: in effetti trovo che la creatività "infernale" di chi gestisce oggi le nostre vite sia sconfinata e quella faccia è (qui nella cascante periferia dell'impero) una delle sue più brillanti ed efficaci manifestazioni. Come si potrebbe sottovalutarlo? Ciao.

    RispondiElimina
  4. Hai ragione , non è Piero Ciampi. E' un emerito buffone.

    RispondiElimina
  5. Ma noi Italiani ci meritiamo di essere governati da questo pallonaro? Per chi non lo sapesse era chiamato cosi da ragazzo dai suoi amici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ce lo meritiamo. Non l'abbiamo votato noi?

      Elimina