domenica 16 settembre 2012

Fools, villains and guitar heroes vol. 1: hard and heavy rocks 1968-1970 1^ parte/2^ parte/3^ parte

Blue Cheer
Questa è necessariamente un'opera incompleta. Un primo tentativo di render ragione dell'enorme materiale sonoro ormai a disposizione di tutti; un tentativo per allargare la conoscenza musicale dalla marea di gruppi hard rock and heavy metal nati nell'ambito angloamericano. Ciò non porterà ad un sovvertimento di gerarchie, ma alcune posizioni mediane, detenute dai gruppi di lingua inglese, potranno venir insidiate da scoperte oggi possibili grazie alla Rete (basti pensare all'hard rock nordico o tedesco). 
Le compilazioni nascono da questa sola esigenza: far sapere che, oltre alle consuete personalità (giustamente celebrate da decenni), si agitava, negli anni precedenti al Web, una legione di sconosciuti non indegni della ribalta maggiore. Lasceremo agli storici il compito di organizzare questa massa di nuove informazioni nonché la spiegazioni dei motivi di un fenomeno che, pur preceduto da episodi significativi (Who, ad esempio) cominciò a profilarsi con una propria consistenza proprio attorno al 1968. Una nuova sensibilità del rumore? Indurimenti della psichedelia o del blues? Oppure la semplice evoluzione della strumentazione e dell'amplificazione? In fondo anche l'Impressionismo e gli studi dal vero nacquero grazie all'introduzione del colore in tubetti che ridusse l'arsenale dell'artista ad un leggero cavalletto e ad una cassettina permettendogli di andarsene a zonzo ...
Ringraziamo Evil Monkey per le mappe e le recensioni dell'hard rock americano e gli autori di Hard rock & heavy metal: 1968-1990. 103 top album (Gianni Della Cioppa) e Metallus: il libro dell'heavy metal (Luca Signorelli).

1968

Bum (Gran Bretagna) - God of darkness
Cream (Gran Bretagna) - White room
Deep Purple (Gran Bretagna) - Hush
Giant Crab (USA) - Hot Line conversation
Gun (Gran Bretagna) - Race with the devil
Iron Butterly (USA) - In-a-gadda-da-vida
Jeff Beck Group (Gran Bretagna) - Shapes of thing
Jimi Hendrix Experience (USA) - Voodoo child (slight return)
Listening (USA) - See you again
Other Half (USA) - Feathered fish
Second Hand (Gran Bretagna) - Rhubarb
Steppenwolf (USA) - Born to be wild

1969

Andromeda (Gran Bretagna) - Return to sanity
Ashkan (Gran Bretagna) - Take these chains
Back Street Band (Gran Bretagna) - Daybreak
Blue Cheer (USA) - Second time around
Carriage Company (Belgio) - The beast
Finchley Boys (USA) - Suffering servant
Free (Gran Bretagna) - I’ll be creapin’
Head Machine (Gran Bretagna) - Orgasm
Iron Maiden (Gran Bretagna) - Liar
Jesse Harper (Nuova Zelanda) - Midnight sun
Led Zeppelin (Gran Bretagna) - Communication breakdown
Litter (USA) - Future of the past
MC5 (USA) - Kick out the jams
N.S.U. (Gran Bretagna) - Turn on or turn me down
Spooky Tooth (Gran Bretagna) - Evil woman
Stack (USA) - Poison ivy
Stooges (USA) - I wanna be your dog
Thunder and Roses (USA) - White lace and strange
Wire Machine Litter (Gran Bretagna) - The doves
Yesterday’s Children (USA) - Hunter’s moon

1970

Atomic Rooster (Gran Bretagna) - Sleeping for years
Ax (Canada) - Babies falling from the sky
Black Sabbath (Gran Bretagna) - N.I.B.
Black Widow (Gran Bretagna) - Attack of the demon
Blues Addicts (Danimarca) - 5/4
Cactus (USA) - Parchman farm
Cargo (Olanda) - Little sister
Deep Purple (Gran Bretagna) - Speed king
Dogfeet (Gran Bretagna) - Mr. Sunshine
Euclid (USA) - Lazy livin’
Fat (USA) - Country girl
Free (Gran Bretagna) - All right now
Frijid Pink (USA) - House of the rising sun
Frost (USA) - Help me baby
Gentrys (USA) - South band train
Golden Earring (USA) - Back home
Groundhogs (Gran Bretagna) - Soldier
Horse (Gran Bretagna) - See the people creeping round
Hunter (Gran Bretagna) - Some time for thinking
Hurdy Gurdy (Danimarca) - Tick tock man
Illusion (USA) - Man
Jamul (USA) - Tobacco road
Josefus (USA) - Dead man
Jukin’ Bone (USA) - See see rider
Kingdom (Gran Bretagna) - All I need
Euclid (USA) - Lazy livin’
Lucifer’s Friend (Germania) - Keep going
May Blitz (Gran Bretagna) - Smokin’ the day away
Mushroom (Olanda) - Crying for you
October Cherries (Singapore/Cina) - Are you ready
Pan (Danimarca) - If
Pax (Perù) - A storyless junkie
Proud Flesh (Germania) - Devil flight/All in vain
Sex (Canada) -
Come wake up!
Spaventapasseri (Italia) - Bu ga boo
Stooges (USA) - TV eye
Stray (Gran Bretagna) - Move on
Suck (Sud Africa) - Elegy
Ten Years After (Gran Bretagna) - I woke up this morning
Tenderfoot Kids (Belgio) - Man in black
Third Power (USA) - Getting’ together
Titanic (Norvegia) - Something in my mind
Tongue (USA) - Hey hey momma
Trapeze (USA) - Medusa
Variations (Francia) - Generations
Warhorse (Gran Bretagna) -
Burning

5 commenti:

  1. Scusami se faccio il solito pignolo...ma gli High Tide dove sono?
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li metto nella 5^ parte ... Work in progress ...

      Elimina
  2. Outstanding! Grazie!!

    RispondiElimina
  3. Innanzi tutto grazie per la citazione!
    Si annuncia un lavoro notevole, eh?
    Però, come si dice...chi ben comincia.... Mi piacerebbe commentare ogni singolo pezzo che hai inserito nella compilation, ma dirò solo che per il mio gusto Evil Woman degli ST è un vero spartiacque...forse ancora più degli idolatrati Led Zeppelin; e che gli Stray furono un gruppo "Enorme"...
    Il problema è che in questa materia, più si scava più si scova (vaiiii che gioco di parole!).
    E allora sotto con le compilation per provare a restituire un po' di luce a ragazzi che ne hanno avuta poca, artisticamente parlando!!

    RispondiElimina
  4. any chance for upload on mega?

    RispondiElimina