mercoledì 1 agosto 2012

Early Psychedelia vol. 1 (Ant Trip Ceremony/Daily Flash/Fifty Foot Hose)

Fifty Foot Hose

Per questi rapidi soprallughi della psichedelia fine anni Sessanta (americana ed inglese, ma si valuteranno altri ambiti) faccio riferimento all’utilissima Enciclopedia del rock psichedelico di Cesare Rizzi e Claudio Sorge, pubblicata dalla casa editrice Arcana nel secolo scorso (1986), ma, come fonte di spunti, ancora valida.

Ant Trip Ceremony (USA, California) - 24 hours (1968). Simpatica banda di hippies che cercò di svariare su tutto il fronte delle sonorità alla moda. Da ascoltare i brani Elaborations e Pale shades of gray, ma l’atmosfera resta sempre piacevole; non manca una versione di Hey Joe (cfr. Hey Joe, 50years of a song). Roger Goodman, voce; Steve DeTray, chitarra; Mark Stein, chitarra, flauto; Gary Rosen, basso; Jeff Williams, batteria; George Galt, armonica.

Daily Flash (USA, Seattle, Washington State) - Jack of Diamonds (recordings 1966-1967). Noti per le loro esibizioni dal vivo, non riuscirono mai a pubblicare un disco. Daily Flash è, quindi, la collezione di singoli risalenti al periodo 1965-1967, quando i Nostri contribuirono alla definizione del suono della Bay Area (San Francisco e dintorni). I Daily pagano il loro tributo a Bob Dylan, ad Eric Andersen (Violets of dawn, ripresa anche dagli Ant Trip) e rivelano le loro possibilità solo con Canteloupe Island di Herbie Hancock, una jam dal vivo di dodici minuti. Steve Lahor, voce; Doug Hastings, chitarra; Don MacAllister, basso; John Keliehor, batteria.

Fifty Foot Hose (USA, San Francisco, California) - Cauldron (1968). Un gioiellino e, comunque lo si giudichi, un lavoro davvero sorprendente ed anticipatore. Psichedelia, ma resa sghemba dagli effetti elettronici di Cork Marcheschi; la voce di Nancy Blossom contribuisce alle sfasature oniriche (If not this time), ma sono di rilievo sia le puntate più sperimentali (Cauldron, Bad trip) che le jam più consuete (Desire). Nancy Blossom, voce; David Blossom, chitarra, tastiere; Larry Evans, chitarra; Terry Hansley, basso; Kim Kimsey, batteria; Cork Marcheschi, elettronica.

3 commenti:

  1. Groovy baby! Looking forward to this very much. Thankyou!

    RispondiElimina
  2. All excellent! Great post. Thanks

    RispondiElimina
  3. La prima volta che ascoltai i Fifty Foot Hose rimasi folgorato, davvero allucinanti!

    RispondiElimina