domenica 21 dicembre 2014

The Howard Beale Show or TV IS SHIT (45 rock songs about TV, shit and freedom) 1^ parte/2^ parte


Non serve dirvi che le cose vanno male, tutti quanti sanno che vanno male. Abbiamo una crisi. Molti non hanno un lavoro, e chi ce l'ha vive con la paura di perderlo. Il potere d'acquisto del dollaro è zero. Le banche stanno fallendo, i negozianti hanno il fucile nascosto sotto il banco, i teppisti scorrazzano per le strade e non c'è nessuno che sappia cosa fare e non se ne vede la fine. Sappiamo che l'aria ormai è irrespirabile e che il nostro cibo è immangiabile. Stiamo seduti a guardare la TV mentre il nostro telecronista locale ci dice che oggi ci sono stati 15 omicidi e 63 reati di violenza come se tutto questo fosse normale, sappiamo che le cose vanno male, più che male. È la follia, è come se tutto dovunque fosse impazzito così che noi non usciamo più. Ce ne stiamo in casa e lentamente il mondo in cui viviamo diventa più piccolo e diciamo soltanto: "Almeno lasciateci tranquilli nei nostri salotti per piacere! Lasciatemi il mio tostapane, la mia TV, la mia vecchia bicicletta e io non dirò niente ma ... ma lasciatemi tranquillo!" Beh, io non vi lascerò tranquilli. Io voglio che voi vi incazziate. Non voglio che protestiate, non voglio che vi ribelliate, non voglio che scriviate al vostro senatore, perché non saprei cosa dirvi di scrivere: io non so cosa fare per combattere la crisi e l'inflazione e i russi e la violenza per le strade. Io so soltanto che prima dovete incazzarvi. Dovete dire: "Sono un essere umano, porca puttana! La mia vita ha un valore!" Quindi io voglio che ora voi vi alziate. Voglio che tutti voi vi alziate dalle vostre sedie. Voglio che vi alziate proprio adesso, che andiate alla finestra e l'apriate e vi affacciate tutti ed urliate: "Sono incazzato nero e tutto questo non lo accetterò più!". Voglio che vi alziate in questo istante. Alzatevi, andate alla finestra, apritela, mettete fuori la testa e urlate: "Sono incazzato nero e tutto questo non lo accetterò più!" Le cose devono cambiare, ma prima vi dovete incazzare. Dovete dire: "Sono incazzato nero e tutto questo non lo accetterò più!" Allora penseremo a cosa fare per combattere la crisi, l'inflazione e la crisi energetica, ma Cristo alzatevi dalle vostre sedie, andate alla finestra, mettete fuori la testa e ditelo, gridatelo: "Sono incazzato nero e tutto questo non lo accetterò più!".
I'm as mad as hell, and I'm not going to take this anymore!
E perché io dico "poveri noi"? Perché voi, il pubblico, ed altri 62 milioni di americani, ascoltate me in questo istante! Perché meno del 3% di voialtri legge libri, capito? Perché meno del 15% di voi legge giornali o riviste! Perché l'unica verità che conoscete è quella che ricevete alla TV! Attualmente, c'è da noi un'intera generazione che non ha mai saputo niente che non fosse trasmesso alla TV. La TV è la loro Bibbia, la suprema rivelazione. La TV può creare o distruggere presidenti, papi, primi ministri. La TV è la più spaventosa, maledettissima forza di questo mondo senza Dio, e poveri noi, se cadesse nelle mani degli uomini sbagliati e quindi poveri noi ... perché questa Società è ora nella mani della CCA, la Communications Corporation of America; c'è un nuovo presidente in carica, chiamato Frank Hackett, al 20° piano ... e quando una fra le più grandi corporazioni del mondo controlla la più efficiente macchina per una propaganda fasulla e vuota, in questo mondo senza Dio, io non so quali altre cazzate verranno spacciate per verità, qui. Quindi ascoltatemi. Ascoltatemi! La televisione non è la verità! La televisione è un maledetto parco di divertimenti, la televisione è un circo, un carnevale, una troupe viaggiante di acrobati, cantastorie, ballerini, cantanti, giocolieri, fenomeni da baraccone, domatori di leoni e giocatori di calcio! Ammazzare la noia è il nostro solo mestiere. Quindi se volete la verità andate da Dio, andate dal vostro guru, andate dentro voi stessi, amici, perché quello è l'unico posto dove troverete mai la verità vera. Sapete, da noi non potrete ottenere mai la verità: vi diremo tutto quello che volete sentire mentendo senza vergogna, noi vi diremo che, che Nero Wolfe trova sempre l'assassino e che nessuno muore di cancro in casa del dottor Kildare e che per quanto si trovi nei guai il nostro eroe, non temete, guardate l'orologio, alla fine dell'ora l'eroe vince, vi diremo qualsiasi cazzata vogliate sentire. Noi commerciamo illusioni, niente di tutto questo è vero, ma voi tutti ve ne state seduti là, giorno dopo giorno, notte dopo notte, di ogni età, razza, fede ... conoscete soltanto noi! 


Già cominciate a credere alle illusioni che fabbrichiamo qui, cominciate a credere che la TV è la realtà e che le vostre vite sono irreali. Voi fate tutto quello che la TV vi dice: vi vestite come in TV, mangiate come in TV, tirate su bambini come in TV, persino pensate come in TV. Questa è pazzia di massa, siete tutti matti! In nome di Dio, siete voialtri la realtà: noi siamo le illusioni! Quindi spegnete i vostri televisori, spegneteli ora, spegneteli immediatamente, spegneteli e lasciateli spenti, spegnete i televisori proprio a metà della frase che vi sto dicendo adesso, spegneteli subito!!!


B52s - Channel Z
Black Flag - TV party
Black Light Burns - Scream Hallelujah
Bloc Party - So he begins to lie
Blondie - Fade away and radiate
Bob Dylan - TV talkin' song
Bruce Springsteen - 57 channels (and nothin' on)
Buggles - On TV
Cheepskates - Cathode prison
Cky - The human drive in hi-fi
Crass - Nineteen eighty bore
Dickies - I'm stuck in a pagoda with Tricia Toyota
Disposable Heroes of Hiphoprisy - Television/The drug of the nation
Don Henley - Dirty laundry
Eagles - Get over it
Frank Zappa - I'm the slime
Gang of Four - 5.45
Gil Scott Heron - Revolution will not be televised
Green Day - Longview
Hüsker Dü - Turn on the news
Incubus - Idiot box
Jack Johnson - Good people
Jefferson Airplane - Plastic fantastic lover
Joe Jackson - TV age
Misfits - TV casualty
National - Apartment story
No Doubt - Trapped in a box
Normal - T.V.O.D.
Peter Gabriel - The Barry Williams Show
Public Enemy - She watch Channel 0
Randy Newman - My country
Red Hot Chili Peppers - Throw away your television
Replacements  - Seen your video
Robert Pollard - Television prison
Roger Waters - Amused to death
Robyn Hitchcock - Television
Roger Waters - Amused to death
Roger Waters - Watching TV
Simon & Garfunkel - The bright green pleasure machine
Talking Heads - Found a job
Talking Heads - Television man
Tool - Vicarious
Victims - Television addict
Violent Femmes - I hate TV
White Lies - Big TV

13 commenti:

  1. bello,bellissimo. amaro, com'è sempre la verità .quella che nessuno vuole sentire.

    RispondiElimina
  2. Aggiungerei alla lista un pezzo di Mojo Nixon & Skid Roper: Stuffin' Martha's Muffin che così recita (call and response): MTV (MTV)
    Get away from me (get away from me)
    I don't want to see (I don't want to see)
    No MTV (no MTV).
    https://www.youtube.com/watch?v=yPts1cPQRh8

    RispondiElimina
  3. questo video con il TVcap è ancora meglio: https://www.youtube.com/watch?v=ru2VMYJhs-A

    RispondiElimina
  4. Il pezzo è sacrosanto, bene a ribadirlo e ripeterlo; certo che riguardo alla tv è anche parecchio "datato"; controllo dall'alto, fiction al posto di verità, grande fratello... sono cose che abbiamo messo a memoria (ma comunque bene ribadirlo, in tanti hanno la memoria corta, peccato che loro temo non frequentino questo blog). In anni 2000, non più di network ma di social network, l'anatema andrebbe diretto forse anche ad internet, che in quanto a co trollo e dissimulazione non scherza mica; e che anzi forse più della tv da assuefazione, che ci impigrisce, che rende inutile andare al negozio di dischi o di libri...che certo non ci fa sperarenel mondo dorato dello spettacolo, ma che più sottilmente ci sta facendo credere che possiamo contare qualcosa, come singoli, postando, pubblicando, discutendo, interagendo (azione che la tv ci ha precluso).
    Magari sarà materie per una prossima lista, anche se forse le canzoni scarseggiano.
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so, forse hai ragione riguardo l'inutilità dei blog, delle voci ... a riguardo del silenzio.
      Tuttavia, l'alternativa qual è? Se stai zitto il silenzio lo riempono altri. L'hai detto pure tu che Halloween è il riempimento del nostro silenzio.
      E così Lady Gaga, Fabio Volo e altro ciarpame.

      Elimina
    2. Io spero che la tua posizione sia giusta e praticabile; in realtà non so SE CI SIA L'alternativa. Se c'è però credo che non sia "individuale" o ancora peggio individualistica. Nel senso: Massi, Vlad, Bart...possono produrre di meglio e confutare qualunque Fabio Volo, ma Fabio Volo e ancor più le Gaga di turno, non sono mica singoli, sono lunghe catene di professionisti che si adoperano per diffondere e vendere un prodotto, a prescindere dalla sua qualità.
      Noi viviamo singolarmente come tanti picvoli partiti che non raggiungono la soglia del 5%, si adoperano, dicono cose giuste, ma di fatto sono già "silenziati".
      Aggregarsi? In Italiano bastano in 3 per fare nuove partiti e associazioni sulla qualunque...no no.
      Altre strade, se ci sono.

      Elimina
  5. Keep up the good work Vlad. You are an inspiration.

    RispondiElimina
  6. Ho una fortuna (o sfortuna a seconda dei punti di vista): dopo un'ora di televisione, soprattutto la sera, mi viene un terribile mal di testa. Quindi, a meno di cose strane o di eventi irripetibili, non la guardo. Considerando che mi tengo accuratamente alla larga anche dai quotidiani, nel mio piccolo mi considero una persona libera. E soprattutto ho un mio punto di vista; giusto o sbagliato poco importa (propenderei per il primo caso) ma è il MIO, non quello dell'imbonitore di turno.
    Bella compilèscion, però..cavolo...manca Tv Eye degli Stooges!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo incluso TV eye, ma mi son ricordato che sta quasi sicuramente per Twat vision eye, dove twat sta per 'fica' ... si riferisce forse agli sguardi malandri di una signorina disinibita ...
      Secondo me guardi un'ora di televisione di troppo. Io ho mollato tutti gli ormeggi e i canoni, non guardo TV di qualsiasi sorta, privata, pubblica, gratis o a pagamento (anche perché di sport e spettacolo m'importa un tubo e il cinema me lo guardo su DVD o, pensa un po', al cinema).
      Non so quali siano le tue idee, ma quella di far leggere Lando a scuola era notevole (in una scuola in cui si parla di genitore A e genitore B integrare l'insegnamento col fumettame anni Settanta porterebbe arricchimenti e benefici mentali insospettati).

      Elimina
    2. Non la conoscevo 'sta storia della twat vision. Comunque mi sembra sempre in tema: meglio pensare alla patacca che guardare la tv :-)

      Elimina
  7. Mi stavo dimenticando: Auguri di Buon Natale a tutti

    RispondiElimina