martedì 24 dicembre 2013

Fuck the holidays, fuck the system and, f.o.a., fuck you - 50 fuck songs to renew your mind and body 1^ parte/2^ parte


Auguro a tutto il canagliume che ha seguito, segue e seguirà questo blog improvvisato le migliori cose che possa immaginare. Le migliori.
Può uno scoglio arginare il mare? Così cicalava il grande filosofo di Poggio Bustone. No, ovviamente, ma gli scogli si divertono un mondo.
Non sempre, ma spesso.
La nostra epoca è liquida, non c'è alcun dubbio. L'organizzazione economica, sociale, lavorativa, di relazione, prevede la diluizione di se stessi in una corrente inodore e irresistibile.
Provate a chiedere a qualcuno qualsiasi cosa che lo impegni per cinque minuti al di fuori delle proprie cerchie di consuetudine: la risposta inevitabile sarà: non ho tempo.
Non hai tempo, povero babbeo fesso? Non hai davvero tempo? Te lo dico cosa succede al tempo che dici di non avere: non ti permettono di averlo. Anzi, non permettono al tuo cervello neanche di figurarselo un po' di tempo da dedicare alla tua esistenza preconfezionata.
Non ho tempo! Poi li becchi a guardare Ballarò tre ore. Non ho tempo! Eh no, non ce l'hanno il tempo ... altrimenti chi poterà le piante su Farmville ... chi si occuperà di WhatsApp ... chi posterà la foto del cane col cappello da babbo natale su Feisbuk che ha riscosso tanti like l'anno scorso ...
Chi si ferma è perduto! Mai chiedersi il perché di un evento che si deve dare per scontato, mai riuscire ad aggrumare un senso, a raccogliere un ciottolo da questo fiume impietoso e fermarsi a guardarlo solo per il gusto di farlo, mai dare giudizi di valore (tutto dev'esser dimenticato all'istante!) e, soprattutto, peccato dei peccati, mai voltarsi indietro. Avete visto cosa è successo a Orfeo? Si è girato a guardare la mogliettina Euridice e c'è restato secco. Il passato è passato: basta, end of story. Il futuro non esiste: ovvio anche questo, come può esistere qualcosa che deve ancora accadere? Non resta che il presente, l'eterno presente, ridanciano, precostituito, prestabilito, da vivere secondo la mediazione dei sentimenti disponibile in comodi pacchetti (upper class o versione discount); il presente liquido, vorticoso, inafferrabile, indefinibile: un Arlecchino mercuriale a cui è vano opporsi.
Sei: più non chiedere. Sei, qui e adesso; cosa vuoi ancora? Il paradiso è già in terra: basta acquistare a prezzi di favore tutto il ciarpame che renderà felice tale momento inimitabile, il presente, e lo rinnoverà all'infinito finché creperai.
E noi siamo d'accordo con tutto questo? Noi che il passato lo frughiamo, che mettiamo il naso negli angoli, che scoperchiamo le pentole, che facciamo irruzione nei solai dimenticati; noi che odiamo il giudizio costituito, i capolavori che sono tali prima ancora dell'ascolto, la pubblicità, l'elogio dettato dal nome?
No, non lo siamo.
L'eterno presente, questo fluido e stordente profluvio di triti fatti è il Diavolo, la Bestia, l'AntiCristo.
Noi siamo altro. Altra la nostra ideologia.
Chi non è d'accordo può sedersi altrove reclamando la propria libertà; riconosco a tale scelta la propria legittimità; essa, tuttavia, non può acquistare il mio rispetto: anzi, sicuramente avrà il mio disprezzo. E se, dal suo fecale e comodo recesso, tale scelta tenterà di annientare la nostra opporremo la consueta risposta rock: " Merde, La garde meurt mais ne se rend pas!". 
Oppure un più insolente, immediato e ghignante: "Fuck you".


(A).P.P.L.(E) - Fuck authority
A minor Forest - Fuck the hours
Alkaline Trio - Fuck you Aurora
American Analog Set - Punk as fuck
Angry Samoans - Time to fuck
Antidote - Fuck politics
Arab Strap - The girl I loved before I fucked
Atmosphere - Fuck you Lucy
Bahory - You don't move me (I don't give a fuck)
Betty Blowtorch - Shut up and fuck
Black Manta - Fuck 'em all but six
Brainbombs - Die you fuck
Built to Spill - Nowhere nothin' fuckup
Burning Witches - Fuck you Diana
Cee-Lo Green - Fuck you
Condemned 84 - What the fuck you lookin' at
Destruction - Fuck the U.S.A.
Discipline - Fuck you anyway
Dr Dre - Fuck wit Dre day
Dwarves - Fuck 'em all
Evil Conduct - Fuck the law
Exploited - Fuck the Mods
Exploited - Fucking liar
Exploited - You're a fucking bastard
GG Allin - Drink, flight and fuck
GG Allin - Fuck woman I've never had
Ice Cube - Fuck dying
Implodes - Song for fucking Damon II (trap door)
Impossibili - Vaffanculo
Intestinal Disgorge - Fuck Oprah
Ironhorse - I hope you two fuck
Klute - I wanna fuck now!
Ludacris - Get the fuck back
Minimal Man - Fuck me
Oppressed - Fuck fascism
Pigface - Fuck it up
Placebo - Fuck you
Queers - Fuck you
Rollerball - Fucker
Rollerball & OvO - Pig fucker
Screeching Weasel - I don't give a fuck
Soulfly - Jump the fuck up
Sunny Day Real Estate - The shark own private fuck
Super Furry Animals - The man don't give a fuck
Surf Nazis Must Die - Fuck my fucking future
Trans Am - Where do you want to fuck today
Vendetta Spoken - Fuck 'em up
Zoogz Rift - Song without fuck
Zoogz Rift - You can go fuck yourself

3 commenti:

  1. Grande post, Vlad, non cambierei un virgola. Fuck you ! (con simpatia ,s'intende)

    RispondiElimina
  2. Tutto fottutamente vero : ) Auguri.

    RispondiElimina